Introduzione

L’arsina (AsH₃) è un gas estremamente tossico che si genera in seguito all’esposizione ad acidi di minerali contenenti arsenico. È anche un sottoprodotto della raffinazione dei metalli non ferrosi. L’arsina è ampiamente utilizzata nella produzione di microchip, laser a stato solido e per la sintesi di composti organo-arsenici. L’arsina (AsH₃) è un gas tossico incolore, infiammabile e non irritante, con un leggero odore di aglio.

Arsine

L’arsina (AsH₃) è stata studiata come composto per armi chimiche durante la seconda guerra mondiale perché è 2,5 volte più denso dell’aria, come è richiesto per un effetto di copertura ricercato nelle guerre chimiche, ma non è mai stato usato sul campo di battaglia.

Come fa il carbone attivo a rimuovere l’arsina (AsH₃) dall’aria?

Il processo complessivo di rimozione dell’arsina (AsH₃) dall’aria utilizzando carbone attivo impregnato di tipo AddSorb™ VA4/Ag è il seguente:

AsH₃ + O₂ → (As₂O₅, As₂O₃) + H₂O

La rimozione dell’arsina con carbone attivo è un processo graduale. Il primo passo è l’adsorbimento dell’arsina (AsH₃) nei micropori del carbone attivo:

AsH₃ (g) → AsH₃ (nel microporo, liquido)

Una volta adsorbito l’arsenico (AsH₃) si ossida in presenza di un ossido di metallo (MO) accuratamente selezionato e impregnato, generando arsenico triossido stabile.

2 AsH₃ + 3 O₂ → As₂O₃ + 3 H₂O

2 AsH₃ + 6 MO → As₂O₃ + 6 M + 3 H₂O

2 M + O₂ → 2 MO

Filtri mobili e fissi

Jacobi Services offre un’ampia gamma di filtri EcoFlow™ per la rimozione dell’arsina (AsH₃) dall’aria. Per ricevere consulenza sul filtro più adatto alla vostra applicazione, contattate il team di Jacobi Services.