charts-cycles-01

SOLUZIONI DI FILTRI INDUSTRIALI

La società del riciclo

Le nostre sedi si trovano a:
– Jacobi Carbons Services (Europe) GmbH, Premnitz, Germany
– Jacobi Carbons SASU, Vierzon, France

Con oltre 12.000 MT di capacità annua, compresa l’abilità di eseguire una riattivazione personalizzata di acqua potabile, alimenti e carboni esausti su scala industriale, gli impianti di riattivazione di Jacobi Carbons forniscono un’opzione efficace per il ricambio dei mezzi.

SOMMARIO

  • Servizi di riciclaggio, recupero energetico o smaltimento
  • Servizi di riciclaggio di carbone esausto
  • Soluzioni per il recupero energetico
  • Servizi di smaltimento

Servizi di riciclaggio, recupero energetico o smaltimento

Gli adsorbenti Jacobi vengono utilizzati in un’ampia gamma di applicazioni. Gli adsorbenti hanno generalmente una durata limitata e vanno sostituiti una volta saturi o quando l’obiettivo del trattamento è stato raggiunto. Jacobi Services offre diversi servizi di riciclaggio, recupero energetico o smaltimento in svariate strutture, a seconda delle proprietà del materiale esausto.

Servizi di riciclaggio di carbone esausto

Il carbone attivo granulare esausto (GAC) o in pellet estruso (EAC) può essere riciclato mediante riattivazione termica che consiste nel trattamento del carbone esausto in un forno di riattivazione a temperatura elevata di 850°C o superiore. Il riciclaggio mediante rigenerazione termica è solo una delle fasi del pacchetto di assistenza completa. Questo processo di riciclaggio comprende due processi principali:

Il processo di riattivazione in sè può essere suddiviso in quattro fasi:

1) Asciugatura del carbone utilizzato

Il carbone esausto viene introdotto nel forno e portato dalla temperatura ambiente a 105 – 110°C. L’acqua e alcuni composti a basso punto di ebollizione evaporano e vengono rilasciati nell’atmosfera del forno. La temperatura del carbone rimane tra i 105 e i 110°C finché vi è ancora acqua nei pori.

2) Desorbimento delle sostanze organiche a basso punto di ebollizione.

La temperatura salirà ulteriormente fino a circa 450°C quando il carbone è asciutto. Diversi composti organici verrano desorbiti dal carbone e si disperderanno nell’atmosfera del forno man mano aumenta la temperatura.

3) Pirolisi delle sostanze organiche fortemente assorbite ad alto punto di ebollizione o con peso molecolare elevato

In questa fase il carbone viene scaldato ulteriormente a circa 600°C. Le sostanze organiche rimanenti si decompongono in molecole più piccole per poi essere rilasciate nell’atmosfera del forno e formare residui di carbone nella struttura dei pori del carbone attivo.

4) Gassificazione dei residui di carbone

Portando il carbone a temperature oltre gli 850°C e iniettando vapore, la struttura dei pori del carbone si trasforma. Il vapore a temperature oltre i 600°C ossida endotermicamente il carbone creando la cosiddetta reazione di gassificazione con vapore di carbonio. La reazione seguente avverrà in questa zona del forno:

Reazioni dei gas solidi

C + H₂O → CO + H₂ endotermica (1)
C + CO₂ → 2 CO endotermica (2)
C + ½ O₂ → CO esotermica (3)
C + O₂ → CO₂ esotermica (4)

Gas-gas reactions

CO + ½ O₂ → CO₂ esotermica (5)
H₂ + ½ O₂ → H₂O esotermica (6)

La reazione dei gas solidi (1) è tre volte più veloce della reazione dei gas solidi (2). Per questa ragione, viene iniettato del vapore nel forno. La struttura dei pori verrà ripristinata ai livelli di attivazione ottimali necessari per l’applicazione in cui il prodotto viene utilizzato controllando le condizioni di funzionamento del forno.

I gas che si creano e che fuoriescono dal forno passano attraverso un postcombustore e un sistema di trattamento dei gas di scarico affinché le emissioni nell’atmosfera siano conformi alle più stringenti normative ambientali locali. Il riciclo mediante riattivazione termica è un metodo di smaltimento ecologicamente responsabile che aiuta a ridurre le emissioni di CO₂ sul carbone attivo e contribuisce a un utilizzo sostenibile delle risorse mondiali.

Il processo di riattivazione aiuta a ridurre le emissioni di CO₂ e a utilizzare le risorse mondiali in modo sostenibile. Essendo una società ecologicamente responsabile, Jacobi Carbons utilizza impianti moderni di riattivazione del carbone attivo situati in Europa che rigenerano il carbone attivo esausto. I nostri impianti in Europa sono localizzati in modo strategico per servire gli utenti di carbone attivo dell’Europa occidentale e orientale, minimizzando tempi e costi di trasporto.

Soluzioni di recupero energetico

Il carbone attivo utilizzato o esausto e altri mezzi con contenuto calorifico che non possono essere riciclati mediante riattivazione termica possono essere utilizzati nei forni per cemento o negli impianti d’incenerimento per il recupero energetico. Jacobi Carbons può assistervi nello sviluppo di un metodo di gestione del trattamento a fine vita del mezzo, ecologicamente sensibile ed economicamente vantaggioso.

Servizi di smaltimento

In un numero limitato di casi eccezionali non sarà possibile effettuare la riattivazione o il recupero energetico a causa delle condizioni, o delle caratteristiche, dell’adsorbente esausto. Ciò può dipendere dalle sostanze chimiche adsorbite o intrappolate dall’adsorbente, dall’adsorbente stesso (ad esempio per via delle sostanze chimiche dell’impregnatura) o dall’accumulo di altre sostanze presenti nell’acqua o nel gas da trattare (quali alluminio, arsenico, calcio, mercurio, solfuro o altri composti tossici).

In questi casi, Jacobi Services fornirà delle soluzioni alternative. Effettuiamo una valutazione completa del materiale e lo consegnamo a un’apposita struttura per la gestione dei rifiuti, in linea con le normative regionali e nazionali. Questi partner utilizzeranno il carbone esausto come combustibile derivato dai rifiuti (WDF) per il trattamento dei minerali o gestiranno il materiale in un impianto di distruzione. In questo caso, il calore prodotto viene spesso utilizzato per generare vapore o elettricità, rispettivamente per il teleriscaldamento e le compagnie elettriche.

Jacobi Services può inoltre fornire servizi appropriati di eliminazione in quei rari casi in cui il materiale esausto non può essere riattivato o non se ne può ricavare energia.

CONTATTO

Compilate il breve modulo sottostante e il nostro team vi contatterà

*indica un campo obbligatorio.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.