Olio di pesce

Nel mondo marino i pesci e i mammiferi marini sono all’inizio della catena alimentare. Questi accumuleranno inquinanti organici persistenti cancerogeni (POP) quali diossine, furani, policlorobifenili (PCB), pesticidi ed erbicidi presenti a causa dell’attività dell’uomo. La contaminazione dell’olio di pesce dipende molto dal livello d’inquinamento dell’acqua e dall’età del pesce.

L’olio di fegato di merluzzo, ad esempio, è una fonte di acidi grassi poli-insaturi sani (PUFA-Omega 3 per gli alimenti funzionali). Se il merluzzo proviene dal Mare del Nord, può contenere tracce di diossine/furani, PCB, ritardanti di fiamma, PAH, ecc. poiché tali inquinanti si accumulano nel fegato durante la vita del pesce.

Negli anni, l’utilizzo del carbone attivo per la depurazione degli oli di pesce è diventato sempre più importante per via degli standard di qualità più rigorosi e dei livelli di contaminazione più elevati di alcuni inquinanti.

Per rimuovere gli inquinanti organici persistenti (POP) si utilizzano diversi carboni attivi in polvere.

Inoltre la rimozione dei POP può essere effettuata mediante il carbone attivo granulare (GAC) utilizzando un sistema di adsorbimento multistadio che garantisce una rimozione sicura ed efficiente. Alcuni utenti che utilizzano il carbone attivo granulare hanno installato degli adsorbitori a letto fisso mentre altri adoperano adsorbitori mobili.

L’utilizzo del carbone attivo granulare rispetto a quello in polvere apporterà diversi vantaggi, tra cui:

  • Una riduzione del consumo di carbone attivo (carbone attivo granulare – GAC) corrisponde generalmente al 30% in meno del consumo di carbone attivo in polvere (PAC)
    • Il carico di carbone attivo granulare (GAC) è maggiore rispetto a quello del carbone attivo in polvere (PAC)
  • Nessun sovradosaggio di carbone attivo per gli operatori in modo da evitare prodotti specifici di scarto
    • Il carbone attivo granulare (GAC) si presta meglio alle fluttuazioni di processo.
  • Perdite minori di prodotto (olio di pesce):
    • Un consumo inferiore di carbone si traduce in un minor volume dei pori contenenti il prodotto che viene perso dal sistema
  • Sostenibilità
    • Un consumo inferiore di carbone attivo granulare (GAC) porterà a emissioni più basse di CO₂ durante la produzione del carbone stesso rispetto al carbone attivo in polvere (PAC)
  • Costi di gestione inferiori
  • Costi di manutenzione inferiori

OLIO DI PESCE: FILTRI MOBILI

AquaFlow Filters

AquaFlow™

Gli adsorbitori mobili AquaFlow™ V2 sono progettati e costruiti per essere utilizzati nella depurazione dell’olio di pesce. L’unità di filtraggio, dotata di un contenitore per il trasporto e un sistema di adsorbimento, viene rifornita con un mezzo adsorbente selezionato per garantire risultati di depurazione eonomicamente vantaggiosi. Il carbone attivo granulare arriva all’interno di un contenitore chiuso pronto all’uso, così che gli operatori dell’impianto non vengano a contatto con il prodotto vergine o saturo.

OLIO DI PESCE: SOLUZIONI

EcoFlow™ filters

Attrezzature ausiliarie e ulteriori servizi

Oltre ai filtri mobili e ai diversi mezzi, Jacobi Services offre anche vari articoli di attrezzature ausiliarie e ulteriori servizi, tra cui:

Una serie di rivestimenti isolanti rimovibili con tracciamento elettrico del calore per mantenere la temperatura e proteggere gli operatori quando i filtri mobili AquaFlow™ vengono utilizzati a temperatura più alta.

Test isotermici effettuati insieme all’utente per confrontare il carbone attivo in polvere con quello granulare.

Reactivation

Servizi di riciclaggio, recupero energetico o smaltimento

Il carbone attivo usato o esausto e gli altri mezzi con un elevato contenuto calorifico, tale da impedirne il riciclaggio mediante riattivazione termica, possono essere utilizzati nei forni per cemento o negli impianti di incenerimento per il recupero energetico. Jacobi Services può assistervi nello sviluppo di un metodo ecologicamente sensibile ed economicamente vantaggioso per la gestione del trattamento a fine vita dei mezzi.

OLIO DI PESCE: PRODOTTI

ColorSorb™

ColorSorb™ 620

ColorSorb™ 620 è un carbone attivo granulare efficace per la decolotizzazione di un’ampia gamma di liquidi, compresi i prodotti alimentari e i flussi di processi industriali. L’alta mesoporosità del prodotto favorisce una rimozione effettiva dei corpi cromatici e di molecole organiche complesse. Il prodotto soddisfa i requisiti del Food Chemical Codex. Questo prodotto, inoltre, è adatto per il riciclaggio mediante riattivazione termica, un metodo che rispetta l’ambiente riducendo le emissioni di CO₂ nell’atmosfera e che contribuisce all’utilizzo sostenibile delle risorse del mondo.

ColorSorb™

ColorSorb™ XFP

Jacobi Carbons offre anche la serie di prodotti a base di carbone attivo in polvere ColorSorb™ XFP per la rimozione di inquinanti organici persistenti (POPs) dagli oli di pesce. Questi presentano una distribuzione bilanciata dei pori per una cinetica di adsorbimento ottimale e una distribuzione granulometrica rigorosamente controllata.

OLIO DI PESCE: RESINE A SCAMBIO IONICO

resins

Sistema di estrazione dell’olio di oliva a due fasi

Resinex™ TPS-2300 può essere utilizzato per il recupero di idrossitirosolo presente nelle acque reflue dei frantoi in seguito all’idrolizzazione dei rifiuti solidi. L’eluizione avviene con acqua. La soluzione eluita contiene fino al 70% di idrossitirosolo. Per aumentare il livello di purezza si può far passare la soluzione eluita attraverso l’adsorbente sintetico Resinex ™ AD-3008 che trattiene l’idrossitirosolo. A seguito dell’eluizione e dell’evaporazione del solvente, si recupererà l’idrossitirosolo con una purezza del 95%.

resins

Sistema di estrazione dell’olio di oliva a tre fasi

Dalle acque reflue dei frantoi si possono recuperare composti fenolici, in particolare l’idrossitirosolo e derivati, utilizzando gli adsorbenti sintetici Resinex™ AD-3008 e Resinex™ AD-3300. Il primo adsorbitore, di matrice stirenica, trattiene il 90% di composti fenolici mentre il secondo, di matrice acrilica, trattiene il colore, l’odore e i composti residui fenolici. A seguito di eluizione, evaporazione e centrifuga si otterrà un livello di purezza pari al 90%.

CONTATTO

Compilate il breve modulo sottostante e il nostro team vi contatterà.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.